151119_dx_hillary-myths-jpg-crop-promo-xlarge2

«Chi c’è dietro gli attentati in Usa?» Hillary la “complottista”.

«Prima di giudicare, bisogna capire chi c’è dietro». Sì, proprio così: «Chi c’è dietro». Non l’ho detto io. E neppure uno dei tanti “webeti” della rete sempre a caccia di complotti. Pensate un po’, lo ha detto una signora che ha vissuto per otto anni...

Leggi tutto
images

Quando il «traditore» Ciampi era stretto tra mafia e Lega

Questo grande patriota che risponde al nome del capo leghista Matteo Salvini, lo ha definito un «traditore». Naturalmente, come tutti gli uomini di Stato, anche  Carlo Azeglio Ciampi è soggetto al giudizio della pubblica opinione e della storia. E a seconda dei punti di vista, sul suo operato...

Leggi tutto
(Nella foto, Paolo Emilio Taviani e Aldo Moro)

VITE PARALLELE. «Sossi parlò con noi br, e fuori qualcuno lo voleva morto. Come poi sarebbe accaduto con Moro»

Alberto Franceschini

(Continua dal capitolo 28…) “Una macabra messinscena del mio assassinio” … Mi tornano in mente ora le parole di Moro scritte in una delle sue lettere, di fronte al falso comunicato delle BR, in cui si annunciava il ritrovamento del suo cadavere in fondo al lago della Duchessa. Le...

Leggi tutto

Giovanni Fasanella, giornalista. Ex notista politico dell’Unità, poi quirinalista e cronista parlamentare di Panorama. Ora, per fortuna mia e dei giornali per i quali ho lavorato (e per sfortuna dei lettori), scrivo solo libri e curo questo blog. Mi occupo del “non detto” della storia italiana. Non detto perché imbarazzante e perché imposto dalla ragion di Stato o dai vincoli dei trattati internazionali firmati dal nostro Paese dopo la Seconda guerra mondiale. È un lavoro impopolare, ma qualcuno deve pur farlo. Frequento archivi italiani e, con l’aiuto determinante di un eccellente ricercatore come Mario Josè Cereghino, mi sto appassionando sempre più agli archivi britannici.

Detesto i dietrologi: incapaci di inquadrare i fatti nei loro contesti, attribuiscono tutto a disegni demoniaci. Detesto ancora di più gli anticomplottisti: pur di non risalire ai contesti, cancellano anche i fatti. Il mio approccio: i fatti non separati dai contesti. Storico-politici e geopolitici.
Seguimi su Twitter @GioFasanella

Twitter