Libia, guerra e “clienti” velinari. #NonpiùColoniaItalia, #cambiamocanale!

Non dovremo andare in Libia quando fa comodo agli aglo-francesi. Che hanno combinato il disastro e ora vogliono che l’Italia gli tolga le castagne dal fuoco. Ci andremo quando la nostra diplomazia e la nostra intelligence, con l’aiuto americano, avranno creato le condizioni più...

Leggi tutto

Non siamo il paese di Spotlight, ma del «sopire, troncare, padre molto reverendo…»

(Nella foto, il cedolino dello stipendo di Salvatore Bombaci, probabilmente il br fiorentino “irregolare” che nel 1978 lavorava nelle cantine dei marchesi Antinori. Il documento è agli atti della Commissione Moro) Una citazione dal libro “La storia di Igor Markevic. Un direttore...

Leggi tutto

E noi di “Colonia Italia”, saremo mai un paese davvero libero?

Francesca Piro è un medico che ha fondato, con Simone Perotti ed altri, il “Progetto Mediterranea”, «una spedizione italiana nautica, culturale e scientifica. 5 anni a vela per tutto il Mediterraneo, il Mar Nero e il Mar Rosso settentrionale. Prima esperienza al mondo di co-sailing», cito...

Leggi tutto

“Colonia Italia” a Belluno

Teatro pieno, sabato scorso a Belluno. Tre ore a parlare di “Colonia Italia”. Di servizi inglesi e stampa italiana. Di Eni e petrolio. Di Iraq, Iran, Libia ed Egitto. E anche del caso Regeni, il giovane ricercatore italiano barbaramente assassinato al...

Leggi tutto
Pagina 20 di 30« Prima...10...1819202122...30...Ultima »

Giovanni Fasanella, giornalista. Ex notista politico dell’Unità, poi quirinalista e cronista parlamentare di Panorama. Ora, per fortuna mia e dei giornali per i quali ho lavorato (e per sfortuna dei lettori), scrivo solo libri e curo questo blog. Mi occupo del “non detto” della storia italiana. Non detto perché imbarazzante e perché imposto dalla ragion di Stato o dai vincoli dei trattati internazionali firmati dal nostro Paese dopo la Seconda guerra mondiale. È un lavoro impopolare, ma qualcuno deve pur farlo. Frequento archivi italiani e, con l’aiuto determinante di un eccellente ricercatore come Mario Josè Cereghino, mi sto appassionando sempre più agli archivi britannici.Detesto i dietrologi: incapaci di inquadrare i fatti nei loro contesti, attribuiscono tutto a disegni demoniaci. Detesto ancora di più gli anticomplottisti: pur di non risalire ai contesti, cancellano anche i fatti. Il mio approccio: i fatti non separati dai contesti. Storico-politici e geopolitici. Seguimi su Twitter @GioFasanella o su BBC History

Twitter